Aerial Week – 5 giorni di discipline aeree
July 2, 2017
Aikido
August 22, 2017
bg

KREATURA MEDIA

presents

LAYERSLIDER

DYNAMIC SLIDER

from your WordPress posts and pages

TIMELINE VIEW

for better timings

NEW TRANSITIONS

slide, fade, scale, skew and rotate layers even in 3D

INTERFACE REVAMP

working with the plugin is more easy

bg4

&

RESPONSIVE

mobile ready

VERSION

5

WITH HUGE
AND

PERFORMANCE
FEATURE UPDATE

8x
performance

many new
features

slide-b-bg

introducing

PARALLAX LAYERS

Move your mouse
over this slide!

FANCY PARALLAX EFFECT

by mouse move

bg51

embedding videos?

video

video

video + audio

RICH MEDIA SUPPORT

WITH OPTIONAL AUTOPLAY

bg6b

&

ALL THESE FEATURES

much more!

...to create

THE BEST SLIDER

with no compromises!

Please check the other demo sliders

Aikishintaiso

Corsi annuali e Atelier

Paolo Salvadego Shihan
Da Settembre NEST avrà il privilegio di ospitare i corsi annuali di Aikido Kobayashi e Aikishintaiso tenuti da Paolo Salvadego Shihan VII Dan, un'occasione unica per lavorare col corpo e con lo spirito sotto la guida di un maestro di cui, in questi anni, abbiamo potuto ammirare etica, esperienza, dedizione all'insegnamento e devozione ai valori dell'Aikido Kobayashi.

Per saperne di più: www.aactg.it
Per informazioni : 3295667182

GRANDE SERATA DI PRESENTAZIONE
dei corsi settimanali e dell’atelier di aikishintaiso lunedì 2 ottobre, dalle 20.30 alle 22.00 (lezione aperta e gratuita per tutti gli adulti interessati) Si prega di indossare abiti comodi Non è possibile assistere alla lezione ma solo partecipare


COSTI:

Corso mensile: 40€ mensili (30€ per gli iscritti al corso di Aikido o al ciclo di atelier)

Ciclo di atelier (6 incontri): 170€

QUANDO:

La lezione settimanale di Aikishintaiso si tiene ogni lunedì dalle 20.30 alle 22.00.

Le date degli atelier sono: 16 ottobre; 20 novembre; 18 dicembre; 19 marzo; 23 aprile; 28 maggio.

DOVE:

a NEST, Vicolo Gela 3b ad Albignasego (Padova)


Per informazioni contattare il 329 5667182 o scrivere a info @ spazionest.org

Aikishintaiso

L’aikishintaiso è una disciplina di pratica individuale che poggia sui concetti tradizionali giapponesi di Ai armonia, Ki energia; Shin nel senso di “kokoro” ovvero cuore inteso come emozioni, sentimenti, che si trovano all’interfaccia tra il corpo e la coscienza psichica ed hanno allo stesso tempo una realtà materiale e spirituale; Tai corpo; So è movimento.

Cos’è l’aikishintaiso
E’ radicato nella secolare tradizione marziale giapponese, nello zen, nelle pratiche ascetiche degli yamabushi e nella antica tradizione della lettura del corpo della fisionomica buddista. Proviene almeno in parte dall’Aiki In Yo Ho, dottrina dell’armonia spirituale fondata sullo yin – yang, insegnato nel clan Takeda, in Giappone, a partire da Takeda Takumi No Kami Soemon (1758 – 1853). Takeda Sokaku ha successivamente dato il nome di aikishintaiso alla propria pratica. É intriso di riferimenti allo Shintoismo, al Taoismo e alle antiche pratiche terapeutiche da cui sono poi derivati lo Shiatsu, il Do-in, Kuatsu e O-Kuatsu, Katsugen e altro. E’ giunta ai giorni nostri attraverso la trasmissione delle conoscenze nell’ambito della filiazione Maestro – Allievo.

Presupposti
La nostra storia individuale e gli avvenimenti traumatici che la caratterizzano, inizia da prima del concepimento e risale alle generazioni che ci hanno preceduto. Il corpo ci parla e racconta questa storia non solo quella a noi conosciuta, ma anche e soprattutto quella che non ci è nota, quella a cui nemmeno il nostro inconscio psichico ha accesso e che, iscrivendosi nel nostro soma con dei segni a profondità differenti, può condizionare non solo il buon funzionamento del nostro organismo ma anche la nostra energia, il nostro pensiero, le nostre scelte, il nostro futuro, la nostra vita. Ciò che non può essere pensato non può essere detto ma questo è mimato dal corpo e nel momento in cui il mimo inconscio non è più sufficiente per raccontare le sofferenze consce o inconsce, queste si esprimeranno allora nella patologia o nell’incidente. L’aikishintaiso non è una terapia, non interviene direttamente nel campo della patologia ma permette di procedere ad un combattimento interiore per prevenirla. E’ bensì l’arte marziale interiore. Il praticante dà battaglia alla violenza stessa, quella che potrebbe essere involontariamente indirizzata verso gli altri, quella che spesso è indirizzata in modo inconscio verso se stessi.

Come agisce
L’aikishintaiso considera la coscienza corporea come l’insieme psiche – soma: quindi non si può agire sull’una senza inevitabilmente influenzare l’altro e viceversa. Attraverso una serie innumerevole di esercizi, posture, forme di camminata e forme di respirazione e di meditazione l’aikishintaiso agisce lavorando su almeno tre direttrici: Corpo, Emozioni, Pensiero.

A cosa serve
L’aikishintaiso armonizza la storia individuale con le aspirazioni personali e con l’ambiente sociale in cui l’individuo è inserito e dona all’individuo i mezzi per liberarsi dai condizionamenti inconsci che derivano dal presente e dal passato. Alla base della nostra esistenza c’è l’energia ed è attraverso un suo disequilibrio che questi condizionamenti si manifestano. Poter utilizzare al meglio l’energia che circola nel nostro corpo significa migliorare la formulazione del pensiero, i nostri atti, le nostre capacità creative, le relazioni e interazioni sociali. In questo modo saremo protagonisti delle nostre scelte e non esecutori passivi di imposizioni altrui.

A parte i bambini e gli adolescenti, l’aikishintaiso può essere praticato da tutti, indipendentemente dal grado di preparazione fisica. Gli esercizi sono tali che anche un individuo che non ha mai svolto attività fisica può eseguirli con maggiore facilità rispetto a chi ha praticato sport da sempre, quindi tutti possono trarre beneficio dalla pratica. Tra i praticanti di aikishintaiso nella nostra Scuola vi sono oltre ad allievi e allieve che in precedenza non avevano mai svolto alcuna attività fisica, anche praticanti di diverse arti marziali e di discipline e forme artistiche di espressività corporea e gestuale, come la danza e il teatro, nonché terapeuti, psicologi e psicoterapeuti.

Avvertenze
È indubbio che con tali origini si corra il rischio di cadere nel mistero e nell’esoterismo. Nell’aikishintaiso non vi è nulla di esoterico, è esattamente il contrario! La pratica corporea è ben reale e il lavoro che verrà proposto richiederà volontà e determinazione. Se aspirate ad una pratica ludica o sportiva, l’aikishintaiso non è per voi. Se volete “ammaestrare il vostro corpo”, ancora meno. Noi ci attendiamo dai nostri allievi un lavoro serio, nel rispetto di sé stessi, degli altri e delle diversità.



CORSI SETTIMANALI
I corsi settimanali sono mirati, in un primo momento e attraverso l’esecuzione di esercizi specifici, a “mettere l’individuo nel proprio corpo”, ad aumentarne quindi la capacità propriocettiva e ad iniziare ad integrare a livello psichico le informazioni provenienti dalla storia delle famiglie dalle quali l’individuo proviene.
Successivamente si passerà a scoprire il nostro passato più recente e ad equilibrare le tensioni che da questo possono derivare.
Il lavoro non si ferma qui, andrà ad agire sempre più in profondità, fino ad esplorare i recessi più nascosti della nostra storia, soprattutto quella a cui la nostra coscienza mentale non ha accesso e che riguarda la morte, il concepimento, la gestazione, la nascita e la vita.
Questa via si rivolge ad ogni persona adulta che voglia intraprendere un lavoro interiore per conoscersi meglio, per comprendere a quali obblighi di lealtà è sottomesso, e che voglia accedere a quella parte di sé che è nascosta.
Questa vie permette di mettere alla prova e disporre del proprio pensiero, delle proprie emozioni e del proprio corpo.
I benefici immediati sono la sensazione di “avere energia”, l’aumento del desiderio di intraprendere, una migliore comprensione degli altri.
I benefici a lungo termine sono la salute, la padronanza del proprio destino, l’armonia con gli altri, l’aumento delle capacità fisiche e intellettuali, lo sviluppo di una coscienza etica.

ATELIER
L’atelier di aikishintaiso consente un lavoro quotidiano.
Vengono proposte 6 lezioni in un anno. Ad ogni lezione, durante la pratica, all’allievo verrà rilevato lo schema corporeo attraverso una lettura del corpo a più profondità. Sarà successivamente assegnata una serie di esercizi che l’allievo eseguirà quotidianamente fino all’incontro successivo, quando verrà effettuato un secondo rilievo, e così via.
Lo scopo degli atelier è quello di fornire gli strumenti per una dialettica di evoluzione personale.


PAOLO SALVADEGO SHIHAN VII DAN


Nato nel 1954, pratica l’aikido dal 1969 seguendo gli insegnamenti del Maestro Tada Hiroshi e Yoji Fujimoto, per il quale ha organizzato alcuni stage a Venezia. Dal 1985 segue gli insegnamenti del Maestro André Cognard, Hachidan, Hanshi Dai Nippon Butoku kai, allievo di Kobayashi Hirokazu Soshu (1939 - 1998), jikideshi di O Sensei Morihei Ueshiba. Grazie al suo Maestro, André Cognard, si avvicina alla figura di Kobayashi Hirokazu Soshu. Nel settembre 1989, su indicazione dello stesso Maestro Kobayashi Hirokazu, crea l’Accademia di Aikido e Cultura Tradizionale Giapponese. Nel 1998 riceve l’onore di essere tra i membri fondatori della Kokusai Aikido Kenshukai Kobayashi Hirokazu Ryu Ha, di cui attualmente è vice-presidente. Attualmente Nanadan (7° dan), Paolo Salvadego è in possesso del titolo di Shihan della Kokusai Aikido Kenshukai e del titolo di Kyoshi conferito dalla Dai Nippon Butoku kai, dalla quale ha ricevuto l'incarico di organizzatore ufficiale, per l'Italia, dell'Aikido Kobayashi Hirokazu Ryu. Segue regolarmente la Scuola Superiore di Formazione all'Insegnamento dell'Aikido ed è membro dell'Istituto di Aikishintaiso, la Scuola di formazione degli insegnanti di aikishintaiso, entrambe dirette dal Maestro André Cognard. Oltre che a dirigere l’Accademia di Aikido e Cultura Tradizionale Giapponese, organizza stage di aikido e aikishintaiso per il suo Maestro André Cognard ed è chiamato a tenere stage di aikido in Italia ed altri Paesi europei ed extraeuropei. Con l’autorizzazione del Maestro André Cognard dirige stage, corsi e atelier di aikishintaiso.